La principessa sul pisello. Una storia riscritta su una sciarpa da una donna

E’ stato un po’ di tempo fa, quando qualcuno mi chiese quale fosse la mia favola preferita che ho iniziato a pensare di creare una sciarpa su “La principessa sul pisello”.

Sono cresciuta a pane, marmellata e fiabe, forse un po’ troppa marmellata e sicuramente troppe fiabe, colpevole una famiglia intera, mia madre me le raccontava, mia nonna me le leggeva, mio padre me le recitava ed io sognavo il mio principe, inconsapevole che fosse una specie oramai in completa via di estinzione.

Non nego di essere sempre stata un’ accanita fan del lieto fine, ma mentre Cenerentola, Biancaneve, la bella addormentata nel bosco e tante altre, avevano avuto il finale che meritavano, non sono mai stata certa che lo stesso valesse per la principessa sul pisello.

Da bambina non capivo come un pisello sotto tutti quei materassi potesse turbare il sonno di qualcuno e, consapevole che non avrebbe mai turbato il mio, non avrei mai meritato di sposare un principe.

Adesso che mi sento abbastanza grande per ribellarmi anche alle fiabe, ho pensato, non solo di creare una sciarpa che vedesse “La principessa sul pisello” come protagonista, ma addirittura di riscriverne la storia, a modo mio, come penso sarebbero andate le cose se l’avesse scritta una donna invece di un uomo e soprattutto immaginando il genere di storia che vorrei leggere un giorno a mia figlia.

La Principessa sul Pisello (di Martina Olivia Bondi)

C’era una volta un principe, bello, atletico e con un sorriso ammaliante.

Nonostante fosse un grande amatore, il principe non aveva alcuna intenzione di sposarsi.

Giunto il suo quarantesimo compleanno, la regina decise che era tempo di trovargli una sposa, ma non una sposa qualunque, il principe meritava una vera principessa.

Cosí il principe, scelse dal suo parco auto, una Ferrari rossa fiammeggiante e per mesi cercò la sua principessa “ovunque”, tra i tavoli dei locali più belli della Costa Azzurra, su fiumi di Champagne a Ibiza e nelle baite più chic di Cortina.

Il tempo correva velocemente e il principe decise di tornare a palazzo soltanto quando la regina disse lui che a palazzo era arrivato il suo nuovo Iphone.

In una sera di novembre, rimasto a casa a causa di un violento temporale, mentre si annoiava sul divano chattando su Tinder, la regina accorse a chiamarlo per avvertirlo che una ragazza in difficoltà aveva bussato alla porta in cerca di aiuto.

Il principe accorse subito per vedere la ragazza e ne rimase abbagliato, era bella, sexy, con delle bellissime forme e avrà avuto al massimo venticinque anni. “Sarà la tua sposa solo se è una principessa, non dimenticarlo”, gli disse la regina.

La ragazza e il principe cenarono insieme, lui le raccontò della sua vita e della fortuna che avrebbe avuto la sua futura moglie sposando un principe bello, ricco e influente come lui. Nel frattempo, la regina fece preparare il letto per la ragazza, mettendo un pisello sotto una serie di venti materassi.

La mattina seguente, durante la colazione, la regina chiese alla ragazza come avesse dormito e lei rispose che non era riuscita a chiudere occhio perchè c’era qualcosa di duro nel letto che le aveva dato fastidio. Improvvisamente la regina l’abbracciò con calore, “solo una vera principessa poteva avere la pelle tanto delicata da percepire la presenza del pisello” e mentre il principe, pensava già alla prima notte di nozze, le chiese “quando ci sposiamo?”

La ragazza, li guardò tutti e due perplessa e rispose “Per colpa di un pisello, ho un gran sonno, ho la pelle delicata, ma non sono una principessa e anche se lo fossi, non sposerei mai un quarantenne con il cervello di un liceale che trascorre il suo tempo su Tinder. Io sono in cerca dell’amore e non credo si trovi grazie ad un pisello in una camera di un palazzo reale. Detto questo, grazie di tutto e se qualcuno mi aiutasse a mettere in moto la mia smart, ripartirei volentieri in cerca dei miei sogni”

E’ possibile acquistare la sciarpa de “La principessa sul pisello” nei punti vendita Il Mondo è Mio Collection oppure online nel nostro shop (clicca qui)

This entry was posted in Gossip & love, Il mondo è mio! collections and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *