Come fare l’amore a Capodanno. E anche tutto l’anno

Stamattina mi sono svegliata pensando a quel famoso detto “chi fa l’amore a Capodanno, fa l’amore tutto l’anno” e mi sono detta che anche se siamo liberissimi di ignorarlo, alla fine crederci non costa niente e potrebbe quindi valer la pena seguire il consiglio.
Il mio pubblico è soprattutto femminile, ma siamo tutti grandi abbastanza da sapere che se una donna decide “stasera faccio l’amore”, l’amore lo fa, quindi questa volta vorrei rivolgermi agli uomini, che invece questa certezza non ce l’hanno e che potrebbero avere bisogno di qualche consiglio per non cadere nelle classiche banalità anti-sesso.

Inizierei dalla preparazione alla serata, quindi l’abbigliamento, cercate di capire bene il tipo di serata che andrete a fare, evitate di essere troppo sportivi o troppo eleganti, altrimenti sarete subito notati, ma non nel modo che vogliamo, le femmine presenti potrebbero guardarvi, si, ma con un leggero disgusto, dicendo alle loro amiche “ma come si è vestito quello? Dove pensava di andare? E’ proprio uno sfigato!”. E “sfigato” è il primo passo per una sbornia colossale, seguita da un risveglio in solitudine e con un gran mal di testa.
Si alla camicia, la camicia piace a tutte le donne, anche a quelle che guardano i video con gli uomini sudati e in canottiera. Attenzione però, no assolutamente alla camicia sbottonata fino all’ombelico e magari con i puntini rossi della ceretta fatta alle 6 di pomeriggio.
Se volete depilarvi, fatelo qualche giorno prima, in modo da avere per la serata del 31 una pelle liscia e invitante, senza irritazioni da ceretta e soprattutto senza punte nere di peli fatti a lametta che al minimo contatto creano un effetto scrub.
Per i figli di Mariano Di Vaio, con i ciuffi alla Elvis, mi raccomando, non fatevi un’ impalcatura di cinquanta centimetri e non spruzzatevi un flacone intero di lacca, una donna potrebbe sentirsi inibita a mettervi le mani tra i capelli, impaurita a spettinarvi o ancora peggio, rimanere con le mani incastrate tutta la notte.
Ultima cosa, ma non meno importante, la scelta dell’underwear, per favore buttate nell’immondizia i perizoma, concessi i boxer rossi, ma aboliti assolutamente quelli con renne, biscotti e babbo natale stampati proprio nella zona x e soprattutto quelli con scritte tipo “è qui la festa” o “agitare prima dell’uso” (visti in noti negozi di underwear). Ricordatevi, non è detto che, arrivati ai boxer, sia ormai fatta, ci sono donne che scappano anche all’ultimo minuto e noi, se vogliamo essere sicuri che tutto vada a buon fine, dobbiamo prendere in considerazione ogni categoria.

boxer-capodannoUna volta pronti e arrivati nella location scelta per trascorrere la vostra serata, guardatevi intorno con discrezione e individuate la ragazza che vi piace, una, non una più quattro o cinque di riserva, dimenticate la tattica preistorica “ci provo con tutte, prima o poi una me la da”, siamo nel 2016, quasi 2017 e le donne sanno che molti di voi fanno così.
Alle donne non piace essere messe alla pari di tutte le altre e se le farete sentire così, vi giocherete qualsiasi possibilità, per orgoglio una donna non si concede.

Quindi scelta una ragazza, assicuratevi che non sia accompagnata, per evitare di andare in bianco al pronto soccorso e con qualche contusione.

A questo punto dovete “solo” conquistarla. Non iniziate a fare i pigri e a dire frasi tipo “ma guarda te se per una sc… Beep! devo fare tutta questa fatica!”, siate maschi e non solo burattini schiavi dei propri ormoni, godetevi la conquista, basta con questo sesso facile, sudatevela questa conquista, sarà più bella ed eccitante.

Come conquistarla? Dovrete corteggiarla tutta la sera.
Evitare assolutamente il corteggiamento anni 90, tipo “hai da accendere?” (quando le uniche sigarette che avete toccato nella vostra vita erano quello di cioccolato trovate, da bambini, nella calza della befana), “mi sembra di conoscerti, forse ci siamo incontrati in questa o in un’altra vita” (romanticismo ormai superato, tipico dei marpioni ultra cinquantenni), “hai degli occhi bellissimi” (e magari la vostra dea soffre di strabismo di Venere).
Prima di parlarle, osservatela attentamente, guardate come parla, come si muove, se vi ha già notato o se è concentrata solo sui suoi amici, siate un po’ psicologi, cercate di capire che tipo è, se è timida o è estroversa, se è cacciatrice oppure aspetta di essere cacciata, se siete pigri e non avete voglia di perdere tempo per conquistare una donna, vi meritate di andare a letto tristi e soli non solo a Capodanno, ma tutto l’anno.
Non esistono regole o manuali per conquistare una donna, ma siate voi stessi, non costruitevi un personaggio, credendo sia migliore del vostro originale, fatela ridere, non dite bugie più grandi di voi, fatela sentire unica, perchè ogni donna è davvero unica, non fate promesse che non sarete in grado di mantenere, siate galanti, spesso i dettagli, sono più importanti delle ostentazioni e soprattutto, rispettatela, anche se all’alba vi saluterete e non vi vedrete mai più.

Buon anno e Buona fortuna ragazzi!

Posted in Gossip & love | Tagged , , , , , , , | Leave a comment

Fascino hand made e originalità nei gioielli di Celeste Generoso

Ho conosciuto Celeste Generoso per caso, ad un evento dove eravamo entrambi presenti per lavoro, lei presentava la sua nuova collezione ed io ero stata invitata a partecipare come blogger.

celeste-generoso-9Non so cosa sia stato, forse la comune passione per l‘artigianato, per i bijoux o per il vintage, ma da quel giorno, non ci siamo più perse di vista ed io continuo a seguire ed apprezzare il suo grande lavoro di ricerca e la sua instancabile passione nella creazione dei suoi gioielli.

celeste-generoso-2La storia di Celeste inizia da bambina, nell’atelier della nonna, dove trascorre le giornate respirando creatività e una grande dedizione nella ricerca di materiali, tessuti e gioielli vintage.

celeste-generoso-5Saranno gli studi, l’Accademia di Belle Arti, le tante esperienze e collaborazioni importanti a far si che Celeste sviluppi, insieme alla sua passione per l’artigianalità, anche le competenze per iniziare un suo progetto, che oggi le permette di potersi esprimere attraverso i suoi gioielli, creati usando materiali grezzi mescolati a materiali preziosi.

celeste-generoso-7L’affascinante sensazione è quella di indossare un gioiello innovativo, ma con un fascino decisamente retró.

Oggi l’artigianalità è cosa assai rara e preziosa e chi mi segue sa quanto io ami il made in Italy e tutto ciò che viene ancora fatto a mano.

celeste-generoso-4I gioielli di Celeste Generoso sono perfetti per chi ama indossare qualcosa di speciale, nato dalla passione e dalla ricerca di qualcuno che, in un’epoca dove tutto viene prodotto in serie, crede ancora nell’unicità di un gioiello.

celeste-generoso-6Se volete conoscere Celeste e i suoi gioielli, potete trovarla il 3 e il 4 Dicembre nello spazio Vivendo Lab in via De Amicis 40 a Prato (clicca il link per vedere l’evento) oppure sul suo sito www.celestegeneroso.it

celeste-generoso-11

Posted in Fashion style | Tagged , , , , , , , | Leave a comment

Arriva l’inverno e il tempo della Pantofola. Tu quale scegli?

Cara ragazze, siamo alle porte con Dicembre ed è ufficialmente iniziato “il tempo della pantofola” anche per chi, il tacco 12 se lo porterebbe persino sotto le lenzuola.

pantofola-asos-il-mondo-e-mio

Non vi allarmate subito, pantofola non è sinonimo di nonna (con tutto il rispetto per le nonne!) o di profana della moda, anzi, si può essere fashion, anche con la pantofola giusta.

Vi dirò che quest’anno per me la scelta è stata dura perché, mentre nei negozi si trovano davvero soltanto pantofole da “zia”, online se ne trovano di favolose.

Ho navigato abbastanza, ma secondo me, le più belle, le più colorate, le più scenografiche, le più “pantofole”, sono quelle di Asos, i prezzi sono abbordabili e non mancheranno di dare delle grandi soddisfazioni a voi e anche ai vostri amici a quattro zampe che vi seguiranno ovunque appena le indosserete.

Qui sotto la gallery con la mia selezione, quali sono le vostre preferite?

Posted in Fashion style | Tagged , , , , , , | 1 Comment